Feed RSS

Archivi tag: Pisco Elqui

Hotel astronomico

Inserito il

Il nord del Cile é il posto migliore per vedere le stelle. É un paesaggio spettacolare, il cielo sempre é limpido e di un azzurro profondo. In quasi tutto l’anno c’é una temperatura mite, ed é possibile osservare tutto il firmamento stellare.

Se t’interessa questo tipo di turismo esiste un luogo speciale per l’osservazione stellare, l’Hotel Elqui Domos.

Un Domo

Si trova nella Valle del Elqui e fa parte della catena degli hotel piú caratteristici del mondo, infatti é abbastanza particolare. Gli ospiti dormono in domos di uno o due piani costruiti in legno, ognuno ha un telescopio in modo che dal letto puoi contemplare le stelle grazie ad un tetto smontabile, fantastico no?

Guardando stelle

In questo luogo tutto gira attorno alla astronomia. Puoi prendere lezioni su come usare un telescopio, partecipare con guide astronomiche ai vari osservatori, fare passeggiate notturne a cavallo o semplicemente stenderti nel tuo letto (o in un’ amaca) e assaporare queste bellezze, dormendo sotto il cielo stellato.

É incredibile la quantità di stelle che mi sono persa in tanti anni. E io pensavo che in Italia si vedono le stelle. Quando sono stata nel nord del Cile ho capito cosa significa vivere quest’ esperienza incredibile.

Credo che in tutto sono 4 o 5 Domos. Il paesaggio é spettacolare, desertico, arido…lunare.

Il valle del Elqui dove la magia esiste

Inserito il

Pisco Elqui é un piccolo borgo che si trova tra le montagne andine nel meraviglioso valle del Elqui, dove la magia esiste….sí perché qua tutto puó succedere.

É realmente magico.

Si trova circa a 1.300 metri di altezza e sicuramente qua si trova il cielo piú azzurro del mondo e le notti sono piene di stelle. Il clima é degno del paradiso, quasi tutto l’anno é primavera e solo pochi mesi all’anno nevica e fa freddo.

La gente che vive in questo borgo é semplice e vive della terra e dell’artigianato. Qua si viene per scappare dalla contaminazione ed allontanarsi dalla tensione cittadina, dimenticarsi del cellulare, della connessione a internet…

Il Valle del Elqui

Ci troviamo a 500 km da Santiago del Cile. La papaya e la uva per la produzione del pisco sono la produzione piú importante di questo valle. É incredibile come l’unico fiume che scorre tra queste montagne dia tanta energia, tutto il verde e le persone ne sono eternamente grate. La frutta e la verdura che si coltiva é succosa e piena di natura.

Quest’anno ci passai 10 giorni ed ho avuto la possibilitá di conoscere il vero significato della parola relax. Alloggiammo in una pensione esclusiva per traveller, dove é d’obbligo relazionarsi con persone provenienti da tutto il mondo. L’ambiente una vecchia casa ristrutturata gestita da “yayo” un giovane cileno che annoiato di vivere nella cittá si inventó un negozio nello splendido valle del Elqui. Rodeato di amache, piante e fiori é perfetto per trascorrere le giornate calorose.

Se si amano i poteri spirituali, l’atmosfera misteriosa o semplicemente un buon massaggio questo é il posto perfetto. In ogni angolo si possono trovare locali che vendono questo tipo di servizi. Tutta la valle é circondata da questo alone spirituale, sará perché si trova in mezzo alle montagne, perché il verde della natura contrasta con l’azzurro del cielo o perché é pieno di un magnetismo difficile da spiegare.

Tra questi monti é ancora possibile muoversi facendo l’autostop senza paure e grazie a questo ci siamo spostati tra tutti i paeselli, rendondomi conto di quanto mi manchi questa essenza delle persone, che con poco si puó fare molto.

A pochi kilometri di Pisco Elqui ci si imbatte con il borgo artigianale di Horcón. Qua tutto quello che si vende é veramente fatto a mano. Gli hippy che vivono e lavorano sono persone fantastiche, tutte con un passato incredibile le quali sono arrivate a Pisco Elqui attirate dalla tranquillitá del posto. Ho avuto la fortuna di conoscere varie persone e poter trascorrere momenti speciali chiaccherando e condividendo i nostri stili di vita.

Le stelle sono  un’altro punto forte del valle, é impressionante la nitidezza del cielo. Se é d’interesse l’osservazione delle stelle ci sono molti osservatori da poter visitare nella notte.

Una tappa d’obbligo se si vuole staccare la spina!!!

Pisco Sour e Piscola

Inserito il

Il Pisco é un’acquavite o distillato dell’uva moscato che contiene un elevato contenuto di zucchero, coltivato nelle valli del nord del Cile (Valle Elqui). Viene elaborato in differenti gradi alcolici e puó essere servito come aperitivo o come cocktail combinato.

Il Pisco sour é un aperitivo tipico in Cile. Attualmente esiste un conflitto tra Perú e Cile sull’origine dell’aperitivo, dicono che quello peruano é migliore, peró non lo si deve dire davanti ad un cileno, si potrebbe offendere. La differenza sta nell’uva e nella maniera di distillare il pisco nei barili. Io fino ad ora ho provato solo il cileno e devo dire che ne sono abbastanza golosa.

La ricetta originale per preparare un buon pisco sour é semplice, peró bisogna saperlo fare perché esca bene.Inanzitutto bisogna avere una bottiglia di pisco (difficile da trovare in Europa), succo di limone o di lima, zucchero, ghiaccio e in qualche caso si puó aggiungere cannella in polvere e un’albume d’uovo. Si mettono tutti questi ingredienti nel shaker un minuto e un buon pisco sour sará pronto.

La Piscola é un cocktail combinato per le notti di festa, se si vuole prendere una buona ubriacatura lo consiglio vivamente. Qua in Cile sempre si inizia la notte con un piscola, é come un pre alla festa vera e propia e consiste in una parte di coca-cola mischiato con Pisco e ovviamente l’immancabile ghiaccio. Le parti possono essere come si vuole, dipende dal grado di alcol che uno riesce a sopportare.

Per preparare un Piscola non credo che ci sia bisogno di tanta conoscenza, mentre se volete provare a fare un aperitivo differente vi lascio un video che ho trovato su youtube che mostra la preparazione del pisco sour.